WEB5 ottobre 2015

Cenerentole su Linkedin.

Come creare profili Linkedin che convertono

6 ottobre alle 18:00
live su blab http://bit.ly/1LaJvoN

Maestro di cerimonia: Luca Bozzato
Super Guest Star: Giulia Bezzi‪#‎SEOSpirito
Manovale della Comunicazione: Regina Moretto

Linkedin è una sterminata sala da ballo – 360 milioni di utenti in 200 paesi.
Quando ci si affaccia al salone delle feste si può arrivare vestite di stracci come Cenerentola, o sontuosamente abbigliate da principessa.

Perché Cenerentola?
Perché è una fiaba nota e poi perché contiene tutti gli elementi utili a spiegare
COME stare su IN da professionisti, anziché da cialtroni.
Vi parlerò di Cenerentola, delle malefiche sorellastre, della fata madrina, della zucca, dei sorcetti, del principe, della scarpetta di cristallo.

TU SEI CENERENTOLA
Sei bello, figo, bravo e virtuoso, ma nessuno lo sa.
Per peggiorare la situazione metti sul tuo profilo una foto in cui sfoggi degli occhiali a specchio da Blues Brothers e una camicia hawaiana, ma – dal momento che non sei un surfer – non si tratta dell’abbigliamento più acconcio per il gran ballo di Linkedin.
La tua Headline nella migliore delle ipotesi riporta categorie merceologiche scelte a caso, nella peggiore c’è scritto “Titolare” presso …  “Lavoratore” presso …
Il Summary è il tuo CV, ove riporti fedelmente il percorso lavorativo fin da quando, dopo la scuola, lavavi i piatti in pizzeria per arrotondare la paghetta.

LE MALEFICHE SORELLASTRE
Su Linkedin ci sei tu e alcuni altri milioni di professionisti come te.
Magari cialtroni e incompetenti come le sorellastre, ma molto molto bravi a fare marketing.
A questo punto non hai scelta: anche se sei una stragnocca come Cenerentola,
o ti fai l’abito di gala o nessuno ti inviterà.

LA FATA MADRINA
Siamo noi.
Ti rifacciamo il look, valorizziamo la tua naturale bellezza, ti facciamo risplendere della tua miglior luce.
Come lo facciamo?
Grazie alle risorse che possiedi e che ti circondano, ma che regolarmente ignori o trascuri.
Ecco qui entrare in scena…

ZUCCHE E SORCETTI
La zucca ce l’hai proprio lì, sotto al tuo naso: i tuoi prodotti, i tuoi servizi, tutto ciò che sai fare benissimo per i tuoi clienti. Peccato che tu veda solo una zucca, bella polposa, sì, ma non sappia vederne il potenziale.
La zucca noi te la trasformiamo in una carrozza super accessoriata,
grazie alla Scrittura Potente che, come una bacchetta magica,
spreme fuori dai tuoi racconti il meglio che offri al mercato.

Ma la migliore carrozza e il più bell’abito non ti bastano per andare al ballo se non hai i cavalli che ti trainano.
Sei circondato dai sorcetti: sono tutti i contatti professionali che non hai mai considerato.
Ancora una volta ti aiutiamo a comunicare con loro, a fare in modo che ti aiutino, ti trainino come cavalli di razza.

IL PRINCIPE
Ce l’hai fatta!
Ti abbiamo rimesso a nuovo, rifatto il look;
ora risplendi della tua miglior luce e fai crepare di invidia le sorellastre.
Il Principe, il potenziale miglior cliente che hai sempre desiderato ti si inchina di fronte e ti invita a ballare.

LA FATIDICA MEZZANOTTE
Danzi e danzi e ti scordi le nostre raccomandazioni.
Tra un giro di valzer e l’altro dimentichi di coltivare le tue reti, di lavorare sul SEO, il tempo passa e tu, stordito dall’ebbrezza, non ti accorgi che scocca la mezzanotte.

La carrozza ridiventa zucca, i cavalli sorcetti e ti ritrovi a terra vestito di stracci.
Ti sei concentrato per un po’ solo su qualche contatto, non hai lavorato sul tuo personal branding e sui contenuti, mentre il tuo sito web non lo si trova nemmeno digitando il tuo nome e cognome.
La fata madrina si è sgolata inutilmente e tu sei lì sconsolato a dire: “Linkedin non funziona”.

Ma come in tutte le fiabe che si rispettino anche qui c’è un lieto fine.

LA SCARPETTA DI CRISTALLO
Proprio come la delicata scarpetta di cristallo calza a pennello solo sul minuto piedino di Cenerentola, così ti possiamo garantire che su Linkedin trovi proprio i clienti che ti calzano su misura: quelli bravi e buoni, che ti pagano puntualmente e non hanno pretese sconsiderate, quelli che ti apprezzano e parlano bene di te.

La scarpetta che cos’è?
Non è altro che la tua intima essenza, ciò che SOLO TU sai dare ai clienti.
La scarpetta è il segno che lasci grazie alla tua comunicazione speciale,
quella che diventa la tua marca distintiva e che il mercato riconosce.

Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento
WEB10 settembre 2015

SEOSpirito: fare network per avere successo

SEOspirito è un network nato dall’idea luminosa di Giulia Bezzi, esperta SEO,
dall’entusiasmo e dall’amore per il web e il networking di un gruppo di persone che hanno risposto all’appello di Giulia, perché credono che si possa lavorare insieme con gioia, soddisfazione, guadagno.

Eccoci qui: siamo copywriter, fotografi, webmaster, web designer, social media marketer, digital specialist, video maker, web project manager, event manager.

Il nostro obiettivo è ottenere risultati concreti e misurabili per i clienti, perché noi sappiamo che il web ti aiuta a vendere di più, a condizione che tu ci sappia stare da professionista e non da cazzaro.

Come lo sappiamo?
Semplice: noi i nostri clienti li troviamo online.
Ci piace diffondere bellezza e armonia, aiutare le persone a produrre ricchezza e divertirci quando lavoriamo.

Se pensate che il web sia roba per adolescenti border line afflitti da turbe della socializzazione,
se su FB postate solo le foto della merenda e i primi piani dei vostri piedi
e usate Instagram per fare stalking al gatto di casa,
forse faticherete a comprendere cos’è SEOspirito.

Voglio pensare che invece siate animati da buona volontà e,
benché su Linkedin confondiate ancora il profilo con la pagina aziendale,
magari vi interessi comprendere che cosa può fare un gruppo di appassionati di web,
ben determinati a cambiare il mondo e il modo di lavorare.

Per un attimo vi chiedo di smettere di credere che fare un sito web sia un gioco da ragazzi;
vi imploro di arrendervi all’evidenza che scrivere per comunicare con chiarezza i vostri punti di forza professionali non è come scrivere un sms alla morosa;
vi garantisco che – per quanto vi impegnate – le foto del vostro capannone fatte col telefonino faranno sembrare la vostra azienda un centro di accoglienza per terremotati.

E il video? Lasciate perdere.
Se non siete professionisti otterrete meravigliosi primi piani in cui il naso del vostro soggetto occupa i tre quarti dell’inquadratura, a scapito della testa che viene mozzata, mentre l’audio sembrerà una registrazione dei messaggi dall’oltretomba.

Anche se avete figli, nipoti, cugini e giovani amici di famiglia “tanto bravi a ciappinare sul computer” trattenetevi dalla spinta compulsiva a far loro disegnare il vostro logo.

Se avete già fatto queste esperienze non chiedetevi perché il vostro sito non se lo fila nessuno e quello che postate sui social lo guardano solo gli amici compiacenti. Non lamentatevi dicendo: “su Linkedin ho 10.000 contatti, ma non ho trovato nessun cliente”.

Se siete stanchi di entrare in rete dalla porta di servizio, vestiti come la piccola fiammiferaia, potete contattarci.
Ci prenderemo cura di voi.
http://www.seospirito.com/

Contrassegnato , , , , , , | 1 commento
Scrittura27 luglio 2015

La Bella Storia d’Estate, Laboratorio di Scrittura Potente

Sabato 1 agosto
Altavilla Vicentina (VI)
Via Ticino 13 (uscita Autostrada Vicenza Ovest)
LA BELLA STORIA d’Estate
Laboratorio di Scrittura Potente
per “Ostinati Cercatori di Senso”

Max 15 persone

Guarda il VIDEO “LA BELLA STORIA”

Se ogni volta che prendi in mano la penna ti senti un’oca inadeguata.
Se scrivi per lavoro e hai la nausea quando devi inviare un’e-mail
questa giornata fa per te, perché ti fa trovare IL PIACERE di scrivere.

Se invece tieni il diario da quando eri alle elementari e scrivi su qualunque pezzo di carta ti capiti sotto mano.
Se sei un blogger a cui a volte si inaridisce la vena creativa.
Se il tuo sogno nel cassetto è quello di scrivere il tuo libro.

Esistono tecniche divertenti e SEMPLICI che ti possono aiutare e noi le sperimentiamo insieme.

====================
Info:
Marta Casa +39 349 538.81.95
Regina Moretto +39 340 580.25.31
email: info@martacasa.com
====================

Guarda il VIDEO “LA BELLA STORIA”

Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento
WEB1 maggio 2015

Nice Touch dressing the Event

Nice Touch veste l’evento social dell’anno
The Social Boat 2015
Instagram e i Social raccontano l’Arte di vivere a Venezia
#FeelVeneto
dal 5 al 9 maggio

Nelle intense giornate di inaugurazione della 56° Biennale d’Arte, tre lussuose imbarcazioni ospitano l’equipaggio di Influencers internazionali: fotografi, giornalisti, igers, esperti di digital e social media marketing, che sbarcano a Venezia per raccontare il modo di vivere veneziano.

2 milioni e 400.000 followers li seguono su Instagram, Facebook, Twitter, Pinterest.

Nice Touch, brand specializzato nella personalizzazione di bottiglie di vini e autore di uno speciale brevetto, ha creato per l’occasione la collezione di eleganti rivestimenti in tessuti pregiati, impreziositi da cristalli Swarowsky.

Un’opportunità unica di raccontare al mondo l’arte e l’inventiva degli artigiani italiani, sempre al primo posto nell’innovazione e nello stile.

Giovedì 7 maggio
Venezia, Arsenale
Cocktail di presentazione del brand
solo su invito

Info:
PR Ufficio Stampa
Regina Moretto
The Liquid Press
+39 340 580.25.31

Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento
Scrittura19 febbraio 2015

Parole per Dipingere

Per arrivare dritti al centro dell’arcobaleno
Che strumenti puoi usare per dare nuovo colore alle tue parole, diventare potente e parlare a ogni persona nella sua lingua?
Sai come fare per colpire al cuore il tuo interlocutore?
Le parole sono lo strumento con cui puoi fare davvero la differenza.
Puoi sorprendere te stesso.
Stupire l’altro.
Ottenere che le persone si muovano, si commuovano, agiscano.
Quando parli ai tuoi interlocutori sulla loro stessa frequenza, le persone vibrano al suono che emetti, ti ascoltano e ti seguono.
Magia?
Forse.
Una magia che si può sperimentare.
Lieve come un gioco.

La parola non è l’oggetto.
La parola “cane” non è IL cane.
La parola “cane” non morde.

“Sei un cane!” invece morde!
Fa male.

La parola ripetuta perde senso.
Si diluisce, come il colore nell’acqua.

I colori hanno una vibrazione.
Ogni colore vibra e risuona su frequenze diverse.
Immergere le parole in un bagno colorato, per farle vibrare, produrrà senso nuovo.

Concentrare il senso è come dipingere a tinte vivaci.

Show don’t tell.
Le parole mostrano.

Cosa accade se immergo la parola “cane” nel colore nero?
Sguardo minaccioso, ringhio sommesso, minaccia e concentrata.
E se la immergo nel colore rosso?
Latrati e ululati rabbiosi, canini aguzzi sporgono da un muso grondante bava.
La bagno nel giallo e la coda festosa si agita da sinistra a destra e rotea, mentre le zampe anteriori saltano in una ritmica festosa.
Azzurro: il muso placido si appoggia sulle zampe anteriori, occhi color miele si socchiudono, il corpo sospira, scosso da un tremito, mentre le zampe posteriori si distendono e le orecchie si abbassano.
E se uso l’oro cosa accade?

Quando accosto i colori ottengo il nero, il bianco o l’arcobaleno?
Dipende da me.

Lascia un commento